Casa per casa. Strada per strada

Presentazioni

Dettagli incontro

  • IoCiSto Libreria
  • 25 Settembre 2019
  • mercoledì, 18:30 - 19:45

Contact event manager

1 2 3 4

Book your tickets

Thank you Kindly

Casa per casa. Strada per strada

Via Cimarosa 20, Napoli

mercoledì, 18:30 - 19:45
25 Settembre 2019

000000

Casa per casa. Strada per strada

Via Cimarosa 20, Napoli

mercoledì, 18:30 - 19:45
25 Settembre 2019

STAMPA

CASA PER CASA. STRADA PER STRADA

di Pierpaolo Farina

Presentazione del libro “Casa per casa. Strada per strada” di Pierpaolo Farina

A trenta anni dalla scomparsa, Enrico Berlinguer è rimasto nel cuore e nella mente di molti italiani di sinistra. Leggendo il libro, una raccolta minuziosa di frammenti recuperati dall’autore dagli archivi storici, dai giornali, dalle riviste e da altri libri, si ha il ritratto vivo, reale, presente, di un uomo politico la cui eredità è ancora attuale. Il libro biografia di Pierpaolo Farina è diviso in due parti: come dice in apertura il giovane autore, nella prima è tratteggiato un Berlinguer privato, di cui poco si sapeva soprattutto a causa della sua riservatezza; nella seconda parte, invece, il Berlinguer pubblico, quello della vita politica attiva, raccontato attraverso i discorsi fatti e le interviste rilasciate. Il “sardo-muto”, come veniva chiamato per il suo carattere chiuso, era un uomo molto sobrio che conduceva una vita semplice: aveva un ufficio con una scrivania, tre sedie e una foto di Gramsci; girava su una vecchia A112, scriveva minuziosamente e attentamente tutti i suoi discorsi a mano e poi chiedeva la gentilezza alla sua segretaria di ribatterli a macchina; odiava ogni tipo di privilegi, prediligeva sempre i mezzi pubblici e benché deputato “il suo stipendio era equiparato a quello medio di un operaio: quello che avanzava andava al partito”. Era un uomo estroso e gioioso, al contrario di quello che spesso si è scritto su di lui, amava molto la sua famiglia e cercava di trascorrere tutto il tempo che poteva con i suoi figli, ai quali insegnò “ad andare in bicicletta, a nuotare, ad andare in barca a vela” e soprattutto ad amare la storia e la filosofia. Non c’era contraddizione o alcuna incrinatura tra il Berlinguer privato e il Berlinguer pubblico: seguendo le lunghe e interessanti interviste a Indro Montanelli, Enzo Biagi, Eugenio Scalfari o le testimonianze di Norberto Bobbio, Roberto Benigni, Vittorio Foa, salta fuori tutta l’umanità, la franchezza, la modestia, la discrezione, la serietà e la coerenza di Enrico Berlinguer.