La fattoria delle ossa, di Edwige Danticat

14 Ottobre 2020

Nel 1937 il Generale Trujillo, dittatore della Repubblica Dominicana, massacrò più di cinquantamila haitiani, immigrati alla ricerca di un lavoro. Fu uno dei tanti genocidi di cui il secolo scorso è costellato, un episodio che assume nel romanzo un forte significato simbolico. La storia d’amore della dolce Amabelle, a servizio presso una ricca famiglia, e di Sebastien, tagliatore itinerante di canna da zucchero, fa da filo conduttore a una vicenda ricca di emozioni e di umanità. I due giovani vogliono sposarsi e tornare ad Haiti alla fine della stagione, attraversando il fiume che fa da confine tra i due stati. Ma quando la persecuzione si fa più aspra i loro sogni si trasformano nel desiderio più elementare: quello di sopravvivere.

Cassoni, 3 euro

 

 

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter per restare sempre aggiornato sulle ultime novità, le iniziative e gli incontri di IoCiSto.