Libri in Rosa (09/22), di Gabriella Giglio

11 Settembre 2022

Settembre 2022, Librellula n° 12

Libri in rosa di Gabriella Giglio

Cari lettori,

per finire in bellezza questa calda estate a chi non farebbe piacere una vacanza? Casomai ospiti in una villa lussuosa con piscina negli Hamptons. Come accade a Blake e Summer, i protagonisti di Due cuori in affitto scritto da Felicia Kingsley, Newton Compton Editori.

Nelle trecentocinquanta pagine (ringraziamenti inclusi) l’autrice stempera tutte le tinte del romance novel, da quelle rosa pallido delle lacrime versate sulla spalla dell’amica del cuore, a quelle forti delle appassionanti scene di sesso, alla cui urgenza il fascinoso e prestante protagonista non può proprio esimersi con malcelata gioia della protagonista. Il tutto è innaffiato da una buona dose di ironia, Bloody Mary e centrifugati vegani.

Del libro della Kingsley, oltre la scorrevolezza della lettura, ho apprezzato il doppio io narrante. Blake e Summer non condividono solo la casa, la storia d’amore, ma anche la narrazione: un capitolo ciascuno, per offrire al lettore la doppia versione dei fatti.

Infine, la storia è ambientata nel rutilante e competitivo mondo della tv commerciale, dove colpi di scena e pugnalate alle spalle non mancano. Summer, eroina rosa moderna, combatterà per il suo lavoro, mentre il suo prode cavaliere in sella alla sua Ferrari…

Non ve lo dico. Leggetelo e lo scoprirete.

 

Se non avete amici che vi prestano casa e vi tocca andare in albergo, vi suggerisco Suite 405 di Sveva Casati Modigliani edito da Sperling & Kupfer.

La Signora della narrativa rosa italiana, in questo libro uscito nel 2018, ma quanto mai attuale con la sua consueta scrittura chiara ed elegante, fa incontrare due mondi agli antipodi: quello potente dell’imprenditoria industriale e quello del proletariato sindacalista.

Con la sua penna accattivante, e mai banale, Sveva Casati Modigliani descrive i personaggi, tra cui una giovane donna che incontra un uomo in albergo. I protagonisti, i cui destini sono opposti, si troveranno per caso ad incrociarsi, entrambi, con un forte bisogno di giustizia e amore.

 

Infine, quest’estate mi è capitato tra le mani un libro al buio, ossia un libro impacchettato in una raffinata carta grigia a fiori rosa con la scritta a mano “Ero innamorato? Davvero non ne avevo idea”. Credo di averlo preso proprio per la confezione.

Vi ho trovato Non ridere della vita sessuale degli altri di Nao-Cola Yamazaki, traduzione di Rebecca Suter, edito da Rizzoli. La definizione del libraio è molto più indicata, a parer mio, del titolo per definire questo breve libro contenente due racconti dell’autrice giapponese vincitore del prestigioso premio letterario Bungei. Nao-Cola Yamazaki ci fa fare un viaggio nella storia d’amore del giovane protagonista attraverso la sua nascente e crescente consapevolezza dei sentimenti.

Quindi, cari lettori, attenti a fidarsi dei librai… ne sanno molto di più degli scrittori.

Gabriella Giglio

 

Gabriella Giglio è nata a Napoli nel 1970. Laureata in Economia e Commercio presso la Federico II di Napoli, è sposata e madre di tre figli. Ha vissuto a lungo all’estero. Ora si divide tra Napoli e gli Stati Uniti. Dal 2014 al 2016 ha presieduto l’Inner Wheel Club Napoli “Luisa Bruni”. Dal 2017 presiede la Fondazione “Enzo e Lia Giglio” che si occupa dei minori a Napoli. Ha curato rubriche di Galateo per diverse testate. Appassionata di moda, viaggi, teatro e cucina, grande divoratrice di libri, ha al suo attivo tre romanzi: Un anno di noi (Apeiron Edizioni), Profumo di gelsomino (Treves) e Le stagioni dell’amore (Amazon).

 

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere la Librellula e restare aggiornato sulle ultime novità, le iniziative e gli incontri di IoCiSto.