Libri in Rosa (12/22), di Gabriella Giglio

25 Novembre 2022

Dicembre 2022, Librellula n° 14

Libri in rosa di Gabriella Giglio

Brr che freddo! Inizia l’autunno e con questo le prime sciarpe calde attorno al collo, le prime passeggiate in cerca di un caffè in cui rifugiarsi… casomai in compagnia di un nuovo amore o di un vecchio amico. Se poi l’autunno inizia a Parigi e la protagonista è Joséphine, una giovane traduttrice di romanzi tanto dolce quanto bisbetica, (non a caso porta il nome di un’imperatrice) il gioco è fatto. Mille luci sulla Senna di Nicolas Barreau edito da Feltrinelli, tradotto da Monica Pesetti (qui è proprio il caso di ricordarlo) è un romanzo, che racconta una storia sentimentale con una scrittura scorrevole, un’ottima ambientazione e personaggi ben descritti. Nicolas Barreau ci fa fare un piacevole viaggio nel cuore di Parigi, con una gita sulla Loira sorseggiando un café noisette in un bistrot o un calice di vino. Gironzolerete in cerca di una houseboat lungo la Senna e tra le vie del VII Arrondissement, il mio preferito. E come dice lo zio Albert in una lettera a Joséphine “E se lungo la strada trovi la felicità, non esitare, prendila a piene mani.”

Quindi, seguite i consigli di Barreau e leggete “Mille luci sulla Senna” e fermatevi nel VII Arr. per gustare un baba au rhum come fa Joséphine.

Dopo essere stati a Parigi potreste continuare il viaggio e recarvi prima a New York e subito dopo a San Francisco per accompagnare una giovane coppia e il loro figlio in un’avventura che ha del paranormale, ma che è sicuramente romantica. Danielle Steel, che oltre ad essere Danielle Steel, è un’apprezzata gallerista con la passione per le dimore d’epoca, in Un passato perfetto edito da Sperling & Kupfer, tradotto da Francesca Moratti, ci fa fare un viaggio nel tempo e attraverso la storia dei primi del Novecento, un periodo di grande modernità ed eleganza. Una novità per l’autrice americana far incontrare personaggi di due epoche diverse. Non mancheranno colpi di scena.

Tornando potremmo fermarci in Toscana, dalle parti di Pisa per incontrare Serena e suo marito Virgilio, protagonisti insieme a Corinna Stelea, un viceispettore di un metro e novanta, di un giallo Chi si ferma è perduto edito da Sellerio, scritto dalla coppia Marco Malvaldi e Samantha Bruzzone. Cosa c’entra questo titolo nella rubrica Libri in rosa? Presto detto. Innanzitutto, il giallo e il rosa, a mio avviso, stanno molto bene insieme. In secondo luogo, un libro scritto a quattro mani da un marito e una moglie è davvero un fatto molto romantico.

Buon viaggio e buona lettura a tutti.

Gabriella Giglio

 

Gabriella Giglio è nata a Napoli nel 1970. Laureata in Economia e Commercio presso la Federico II di Napoli, è sposata e madre di tre figli. Ha vissuto a lungo all’estero. Ora si divide tra Napoli e gli Stati Uniti. Dal 2014 al 2016 ha presieduto l’Inner Wheel Club Napoli “Luisa Bruni”. Dal 2017 presiede la Fondazione “Enzo e Lia Giglio” che si occupa dei minori a Napoli. Ha curato rubriche di Galateo per diverse testate. Appassionata di moda, viaggi, teatro e cucina, grande divoratrice di libri, ha al suo attivo tre romanzi: Un anno di noi (Apeiron Edizioni), Profumo di gelsomino (Treves) e Le stagioni dell’amore (Amazon).

 

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere la Librellula e restare aggiornato sulle ultime novità, le iniziative e gli incontri di IoCiSto.