Novelle napolitane, di Salvatore Di Giacomo

3 Giugno 2021
Novelle napolitane: titolo al quale io mossi sulle prime qualche obiezione, parendomi che in certo modo restringesse il significato umano di queste novelle, e ne sminuisse altresì il valore artistico, perché suggeriva l’idea che fossero «quadri di costumi» e appartenessero a quelle opere, determinate da ragioni non puramente estetiche, che sono dirette a far conoscere ai curiosi le condizioni di un popolo o di una classe sociale. Ma, poi, il titolo non mi parve del tutto improprio, considerando quanta parte della vita di Napoli – di quelle stradicciuole «dove ogni cosa nasconde e cova un dolore», – trovi il suo documento nell’arte del Di Giacomo – e di una Napoli che ora per molti rispetti si è già dileguata, la Napoli che ricordo di aver visto anch’io nella mia adolescenza, la Napoli di trent’anni fa. (dalla Prefazione di Benedetto Croce)
 
 

 

 

 

 
 
 
 
Iscriviti alla nostra Newsletter per restare sempre aggiornato sulle ultime novità, le iniziative e gli incontri di IoCiSto.