Saporita, di Patrizia Giordano

24 Maggio 2021

La protagonista è una donna che scrive, non ha un nome se non che quello che le viene donato nel luogo che abita da anni. Saporita. È ricoverata da numerosi anni in una casa di cura per chi ha problemi psichiatrici per quanto lei sembra avere altro tipo di sofferenza. Un anno, il 1990, segna l’inizio dello scritto ed una stagione. L’inverno. La donna scrive con la stessa lentezza del tempo lento dell’inverno. Accompagnata da una comunanza di vite dove ciascuno ha cura degli altri. Ed è così che da un passato muto ad un presente isolato la vita di una donna si può intrecciare con il racconto di altre donne nascoste, confinate, dimenticate…

 
 

 

 

 

 
 
 
 
Iscriviti alla nostra Newsletter per restare sempre aggiornato sulle ultime novità, le iniziative e gli incontri di IoCiSto.