Storia dell’intolleranza in Europa, di Italo Mereu

29 Luglio 2020

Il libro, scritto tra il 1974 e il 1979 come “contrappunto ideologico” alla legislazione sull’emergenza, è un saggio di storia dedicato allo studio del “volto demoniaco del potere”: si propone infatti di dimostrare che dietro gli ordinamenti penali degli stati europei si nasconde spesso una “violenza legale” giustificata con ragioni di Stato, di religione, di ordine pubblico e sociale. L’autore ricostruisce la storia secolare della legislazione contro gli eretici e contro i “diversi” soffermandosi particolarmente sulla politica di repressione del dissenso religioso messa in opera dalla Chiesa cattolica tra il 1542 e il 1642, ma suo intento è quello di dimostrare che la cultura dell’intolleranza si cela anche nel nostro attuale sistema penale.

 

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter per restare sempre aggiornato sulle ultime novità, le iniziative e gli incontri di IoCiSto.