Da donna a donna

27 Settembre 2020

Calendario

16, 23 e 30 ottobre, 13 novembre 2020

ore 18:00-19:30, saletta Siani

Descrizione

Rassegna al femminile curata da Francesca G. Marone.

Quattro scrittrici raccontano di altrettante scrittrici:

  1. Nadia Terranova e Alba de Cespedes
  2. Tea Ranno e Rosetta Loy
  3. Viola Ardone e Natalia Ginzburg
  4. Valeria Parrella e Annamaria Ortese

Interventi musicali di Francesca Curti Giardina e Nicola Campanile

Quota di iscrizione

Dato il peggioramento della situazione sanitaria, non è più previsto il buffet e, per garantire il necessario distanziamento, la sala non ospiterà più di 15 persone.

Relatrici

Nadia Terranova è nata a Messina e vive a Roma, collabora con diverse testate – tra cui Repubblica, Internazionale e il Foglio – ed è docente alla Scuola del libro di Roma. Ha pubblicato diversi libri per ragazzi: Caro diario ti scrivo…, Bruno il bambino che imparò a volare, Storia d’agosto, Di Agata e d’inchiostro, Le nuvole per terra, Casca il mondo. Il suo romanzo d’esordio, Gli anni al contrario (2015), ha vinto i premi: Brancati, Fiesole, Grotte della Gurfa, Bagutta Opera Prima, Viadana e Viadana Giovani, Bergamo, Adotta un esordiente, Premio Narrativa Anni di Piombo Luigi Di Rosa e Premio italo-americano The Bridge Award per la narrativa. Addio fantasmi (2018), è stato finalista al Premio Strega 2019 e finalista del Premio Intersezioni. Italia-Russia 2019, mentre Come una storia d’amore (2020) è stato finalista al premio Viareggio-Rèpaci.

Tea Ranno è nata a Melilli (SR) e vive a Roma. Ha pubblicato i romanzi: Cenere (2006, finalista ai premi Calvino e Berto, vincitore del premio Chianti), In una lingua che non so più dire (2007), La sposa vermiglia (2012), Viola Fòscari (2014), Sentimi (2018), L’amurusanza (2019) e Terramarina (2020) che presenterà in anteprima. Ha pubblicato anche libri per bambini: nel 2018 La befana e il colpo della strega, I vestiti di babbo Natale e Le ore della contentezza; nel 2019 Saura. Le stanze del cuore.

Viola Ardone è nata e vive a Napoli, dove insegna italiano e latino nei licei. Ha lavorato per alcuni anni nell’editoria, curando la pubblicazioni di manuali di informatica, tirocinio e prove di italiano per concorsi a cattedra ed esami di stato; è del 2019 Il manuale del Bibliotecario. Fra i suoi romanzi ricordiamo: La ricetta del cuore in subbuglio (2013), Una rivoluzione sentimentale (2016) e Il treno dei bambini (2019), vincitore del Premio Amo questo libro.

Valeria Parrella è nata a Torre del Greco e vive a Napoli. Ha esordito nel 2003 con la raccolta di racconti Mosca più balena, con la quale ha vinto il Premio Campiello Opera Prima. Negli anni ha pubblicato altre antologie: Pensa alla salute (2004), Per grazia ricevuta (2005) arrivato tra i cinque finalisti al Premio Strega dello stesso anno e vincitore del Premio Renato Fucini per la miglior raccolta di racconti, Troppa importanza all’amore (2015). Nel 2008 pubblica il suo primo romanzo, Lo spazio bianco – da cui Francesca Comencini ha tratto l’omonimo film – seguito da: Ma quale amore (2010), Lettera di dimissioni (2011), Tempo di imparare (2014), Almarina (2019, finalista del premio Strega) e Quel tipo di donna (2020). È anche autrice di testi teatrali: Il verdetto (2007), Tre terzi (2009, insieme a Diego De Silva e Antonio Pascale), Ciao maschio (2009), Antigone (2012), Euridice e Orfeo (2015) e Dalla parte di Zeno (Teatro Nazionale di Napoli, 2016). Ha firmato il libretto Terra su musica (2011) di Luca Francesconi, per l’apertura della stagione sinfonica al Teatro San Carlo. Ha inoltre curato la riedizione italiana de Il Fiume di Rumer Godden (2012). Da anni si occupa della rubrica dei libri di Grazia e collabora con La Repubblica.

Prenotazione obbligatoria allo 081.5780421 per ciascun evento

Scarica la locandina >>

Iscriviti alla rassegna

[]
1 Step 1
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
Iscriviti alla nostra Newsletter per restare sempre aggiornato sulle ultime novità, le iniziative e gli incontri di IoCiSto.